Grazie Amo!

Abbiamo pensato di pubblicare alcune testimonianze ricevute dai familiari dei pazienti assistiti dalla nostra Equipe di cura. Da queste lettere traspare la gratitudine per la professionalità dell’Equipe, per l’umanità con cui si rapporta con i pazienti ed i loro familiari, per la delicatezza con cui entra nelle loro case, per la sensibilità nel trattare un argomento tanto difficile.

03/04/2021
Carissimi tutti angeli dell’Amo. Noi figlie di ________ vorremmo ringraziarvi uno ad uno per quanto avete fatto di straordinario per la nostra grande mamma negli ultimi mesi della sua vita. Non eravamo preparate, nonostante gli anni di convivenza con la malattia e i numerosi interventi chirurgici che abbiamo seguito, a quello che abbiamo vissuto nelle ultime settimane. Avevamo solo la certezza di voler fare tutto il possibile per tenerla con noi, nella sua casa, fino all’ultimo momento, e questo è stato possibile solo grazie alla vostra presenza e assistenza. L’avete conosciuta per un breve periodo ma tutti avete apprezzato la sua dignità, la sua forza e il suo coraggio, dimostrati fino all’ultimo giorno e noi vi porteremo sempre nel cuore perché il ricordo di lei e di quei giorni non si può separare da voi e dalle vostre visite tanto attese e apprezzate. All’inizio non è stato facile farle accettare la vostra presenza. “Io non ne ho bisogno, cosa vengono a fare?” diceva. Alla fine “Cosa faremmo noi senza di loro?”. Ecco in mezzo a queste due frasi tutto il cammino degli ultimi mesi, la conoscenza con voi, la complicità anche, la sofferenza e anche il sorriso qualche volta. Aveva le sue “preferenze” come ben sapete e non le nascondeva come era nel suo carattere essere sempre schietta e diretta ma tutti eravate destinatari della sua riconoscenza e del suo affetto.
Per il dottor Benati non ci sono parole che bastino. Grande uomo e medico si assume un compito che molti cercherebbero quanto meno di delegare, se non di allontanare da sé il più possibile. La delicatezza, il rispetto e la semplicità con cui comunica con il paziente verità assolute come la vita e la morte hanno davvero dell’incredibile.
Sappiate che nella difficoltà e nella sofferenza degli ultimi mesi è stato per noi di grande conforto avervi accanto. Vi auguriamo ogni bene e vi lasciamo un piccolo ricordo di ________, speriamo utile per la vostra preziosa attività quotidiana, con grande stima ed affetto per tutti.

03/04/2021
Abbiamo scelto questo vino per il nome che porta…NODO D’AMORE!
E’ il nodo che ci lega a Voi. Le Persone come Voi riescono a rendere sopportabili questi momenti bui.
La Vostra sensibilità, professionalità e umanità per il rispetto della vita è unico, come il vostro essere gentili in tutti i momenti! Grazie per averci sostenuti, aiutati e illuminato il nostro cammino, avete acceso in noi un sorriso anche nei momenti più tristi.
Avete donato a noi e alla nostra mamma un supporto e una fiducia di un valore inestimabile!Vi abbracciamo tutti e Vi auguriamo una Serena Pasqua!
P.S.: Siamo sicuri che la mamma prega per tutti Voi

13/12/2018
Desideriamo con queste due semplici righe esprimere il nostro ringraziamento e la nostra gratitudine per l’umanità, l’assistenza, la gentilezza e la cordialità dimostrata nei confronti del nostro caro papà.
Tutte le nostre parole non saranno mai sufficienti ad esprimere tutta la nostra riconoscenza per quanto fatto in questo periodo.
Con affetto e stima.

13/09/2018
Il 10 Agosto abbiamo visto per la prima volta l’infermiera Tiziana che fa parte della Vostra Associazione. E’ stata presente tutti i giorni, più volte, fino a quando mia sorella ci ha lasciati.
Io e mio nipote siamo infinitamente grati ad AMO per le cure e le attenzioni, ma soprattutto per la forza e la determinazione che ha saputo donarci con Amore.
Grazie dal profondo dei nostri cuori.

12/06/2017
Un grazie sincero dal profondo del cuore a ciascuno di voi. Siete speciali sia nella vostra professione che come persone.
Grazie a voi la mamma è potuta rimanere nella sua casa circondata dall’amore di noi familiari. Abbiamo potuto vivere anche questa fase della vita senza paura.
Grazie!

12/10/2016
Cari tutti,
ad un mese dalla perdita di mio papà, queste poche righe per dirvi semplicemente grazie.
Grazie per l’impegno e la professionalità che il vostro personale ha dedicato a mio papà sin dal primo giorno della sua malattia.
Grazie per l’umanità e l’affetto che gli avete riservato, anche nei momenti più difficili e complicati causati dal peggioramento delle sue condizioni psico fisiche.
Grazie per il supporto che avete dato alla famiglia e per la disponibilità che ci avete sempre manifestato, rispondendo con gentilezza ed attenzione anche, talvolta, alle domande più banali e stupide.
Grazie, soprattutto, perché avete permesso a papà di andarsene con la dignità e le cure che ogni persona ha diritto sacrosanto di avere durante una malattia.
Vi garantisco che conoscervi mi ha insegnato molto e questo non lo dimenticherò.
Con riconoscenza e gratitudine.

19/05/2015
Buongiorno,
sono la figlia del defunto ________ da voi assistito e curato come fosse un vostro parente.
Voglio ringraziarvi a nome mio e della mia famiglia per tutto ciò che avete fatto per mio papà.
La vostra associazione è una luce in questi momenti bui e di cuore vi dico che siete angeli in terra.
Ringraziamo in particolare modo Alessandro che tanto fa per i malati e con tanto amore lo fa.
Un saluto affettuoso a tuti voi.

02/04/2015
Grazie.
Grazie è l’unica parola che mi viene alla mente quando penso a tutti voi.
Grazie per tutto quello che avete fatto per la mamma, per le cure, le carezze, le parole e i sorrisi che le avete regalato; e anche per noi familiari siete stati un aiuto grande, la Vostra presenza ci ha regalato un briciolo di tranquillità, con la Vostra presenza sentivamo di non essere più soli.
Fra ii tanti regali che ci ha fatto la mamma c’è stata anche l’occasione per conoscerVi. Ogni volta che ho l’occasione parlo di Voi con tutti quelli che incontro per far sapere che in questo mondo ci sono angeli che camminano accanto a noi.
Vi prometto che ogni volta che mi sarà possibile cercherò di sostenere concretamente la Vostra missione.
Grazie a tutti Voi.

26/08/2014
A tutti i membri del gruppo.
Non abbiamo avuto modo di esprimere ad ognuno di voi la nostra gratitudine per quello che avete fatto per la mamma. Grazie al vostro aiuto ha potuto vivere gli ultimi giorni della sua vita senza angoscia né dolore.
La sua scomparsa lascia in noi un vuoto incolmabile ma ci conforta sapere che il vostro aiuto e la vostra umanità saranno d’aiuto a molte altre persone.
________, il dottore lo sa per quello che l’ha conosciuta, era una donna energica e piena di vita e ci piace pensare che adesso sia tornata ad essere così, e che, in qualche modo, anche lei possa aiutarvi nella vostra missione.
Grazie di cuore.

14/07/2014
Ai medici ed a tutti quanti si prodigano per l’Associazione AMO.
Sono la mamma di ________ e dal profondo del cuore vi ringrazio per l’umana e profonda disponibilità e competenza che mi avete dimostrato in questo terribile periodo.
Un sorriso, una parola sincera, una presenza spesso aiutano anche in momenti così tragici, a non sentirsi soli.
Grazie.

07/02/2014
Carissimo Alessandro, carissima Dottoressa Faggian e tutti i volontari e collaboratori dell’AMO, è da quando vi ho conosciuto che sento nel cuore il forte desiderio di esprimervi la mia più sincera e immensa gratitudine per tutto ciò che ci avete dato in quell’ultimo doloroso periodo di vita terrena di ________.
Solo ora, a quasi 5 mesi dalla sua scomparsa, riesco con un po’ più di serenità a ricordare e a parlarne.
Durante i due anni della sua malattia sono state tante e costanti le emozioni negative che si sono impadronite della nostra anima e della nostra vita.
Impotenza, angoscia, paura, dolore e talvolta anche disperazione dominavano i nostri giorni e in alcuni momenti irrompevano nelle nostre vite così violentemente che avevo quasi la sensazione che ci paralizzassero. Mi sentivo assolutamente impreparate e incapace di assistere ________, soprattutto dal punto di vista psicologico, poiché ero consapevole che per aiutarlo dovevo io per prima riuscire a gestire il mio dolore e la paura di perderlo.
Continuavo a ripetermi che non dovevo cedere, per amore di mio marito e dei miei figli, ma mi rendevo conto che non potevo contare solo sulle mie forze; la preghiera e l’affidamento nel Signore, sono state e continuano ad essere la nostra ancora di salvezza. Chiedevo a Dio costantemente il Suo aiuto, perché mi donasse quel coraggio e quell’energia che non poteva venire da me, poiché il dolore, lo scoraggiamento e le tensioni me ne avevano completamente privato.
Quando siete arrivati nella nostra famiglia ho realizzato che Dio si serviva di voi per donarmi il Suo aiuto. Voi infermieri e medici dell’AMO siete stati quell’aiuto che gli avevo chiesto, ecco perché quando parlo a qualcuno di voi vi chiamo “i nostri angeli”.
Quell’ultimo mese è stato il più drammatico della nostra vita e ci ha messo davanti alla dura realtà che avremmo perso la persona che più ci ha amato al mondo e che tanto amavamo e amiamo, ma allo stesso tempo ci avete regalato un grande insegnamento di vita. Il vostro operato, le vostre parole, il vostro atteggiamento, la vostra umanità ci hanno spiazzato. La sensibilità che avete avuto nei confronti di ________, ma anche verso di me e dei miei figli, ci ha molto colpito, forse perché non siamo più abituati (o poco) d assistere a gesti d’amore e d’aiuto così gratuito.
Conoscervi ci ha arricchito, ha riempito il nostro cuore di riconoscenza verso di voi e verso Dio, perché abbiamo toccato con mano la bontà, carità, il bene che viene facendo il bene.
Ho ringraziato Dio e continuo a ringraziarlo, perché ________ ha potuto rimanere a casa insieme a noi fino alla fine e perché abbiamo potuto vedere e sperimentare il Suo grande amore attraverso voi.
Dio vi aiuti, vi sostenga e vi mantenga quella serenità, quella pace, quella luce che portate alle famiglie che vi chiamano. Noi pregheremo per voi e per l’AMO.
Un abbraccio e immensamente grazie!

13/02/2013
Il nostro caro ________ è ora un angelo in cielo. Non potrebbe essere che là perché era un uomo buono, un padre e un marito come tutti dovrebbero essere.
Voi l’avete conosciuto poco e purtroppo inevitabilmente in un momento doloroso della sua vita, ma lo avete accudito come se fosse un padre anche per voi.
Vi ringraziamo di tutto quello che avete fatto per lui e per noi in questo breve periodo e di tutto quello che fate stando vicino e aiutando le persone ammalate come lui e i loro familiari.
Vi porteremo sempre nel cuore.

28/07/2012
Carissimi,
________ ha lasciato alla nostra famiglia e a tutte le persone che le erano vicino un vuoto incolmabile. La sua forza e determinazione nell’affrontare la malattia ed il suo ottimismo ci hanno lasciato un grande insegnamento e testimonianza. Anche quando si è resa conto che le possibilità di guarigione si erano affievolite non è mai venuta meno la fede e l’impegno per la sua famiglia, i figli e le altre persone che si trovavano in difficoltà. 
E la nostra famiglia, nel momento di maggior difficoltà e bisogno, ha trovato molte mani tese da amici  o semplici conoscenti pronte ad aiutarci per alleviare il dolore e la sofferenza.
La vostra associazione, cui ci siamo rivolti per chiedere un aiuto, ha dato una risposta straordinaria mobilitandosi immediatamente per farsi carico del necessario al fine di assicurare l’adeguata assistenza domiciliare a ________.
Essermi trovato di fronte persone disponibili, competenti, prende ad offrire i loro servizi senza chiedere nulla in cambio mi ha dato una grande sicurezza, fiducia e forza. E ho capito quanto importante sia questo tipo di aiuto gratuito, amichevole, continuativo e qualificato che permette agli ammalati e alle ore famiglie di rompere quel muro di solitudine ed isolamento dietro il quale si trovano. La richiesta di offerta per l’AMO ha la precisa volontà di far crescere e conoscere la vostra associazione affinché possiate continuare a svolgere questo importante servizio alle persone sofferenti.
Grazie per il vostro impegno e aiuto.

05/04/2012
Con l’occasione di augurare a tutti i componenti dell’Associazione una Buona Pasqua, vogliamo ringraziarvi sinceramente per l’amorevole, qualificata ed indispensabile assistenza che ci avete prestato nell’accompagnare la nostra cara mamma nel suo ultimo cammino.
E’ stato di conforto per la mamma e anche per noi.
Un saluto e un grazie particolare per Alessandro per le ultime cure prestate.
Con affetto e riconoscenza.

12/08/2010
Carissimo Dott. Benati,
vogliamo esprimerLe tutta la nostra riconoscenza per le sapienti cure prestate alla nostra carissima ________; siamo edificati e molto commossi per l’amore, la delicatezza, l’attenzione puntale e sempre vigile di tutti gli operatori.
Per tutti la nostra gratitudine che non riusciamo ad esprimere a parole.
Salutiamo tutti con il nostro affetto, amicizia e grande stima.
Grazie Dott. Benati ed un abbraccio commosso a tutti.

Novembre 2008 – Estratto da una lettera sull’Altro Giornale
Ci siamo rivolte all’AMO e un piccolo miracolo si è avverato. Abbiamo ricevuto un servizio straordinario da questa associazione di volontari, medici, infermieri, assistenti; si sono presi cura di noi, della mamma che ha potuto trascorrere con dignità nella sua casa al meglio gli ultimi giorni della sua vita, accudita con professionalità, umanità; noi familiari sostenuti quotidianamente ad affrontare questi difficili momenti, accompagnati con discrezione, con dolcezza al giorno del distacco, trovandoci a convivere con questa terribile malattia, dove la sofferenza veniva sempre accettata con dignità, giorno per giorno, ora per ora.
Grazie a loro, a questo piccolo esercito di volontari che ha saputo portare un raggio di sole anche nelle giornate più buie.

17/01/2008
Il nonno, quel piccolo grande uomo, un po’ cocciuto, un po’ burbero, con il quale era quasi inutile discutere perché la ragione non stava mai nel mezzo, si è spento. Ha solo smesso serenamente di respirare.
Grazie a tutti, siete entrati in casa sua in silenzio, quasi senza voler disturbare avete portato il sorriso e la serenità dove si respirava già aria di disperazione.
Non siamo scossi, arrabbiati, disperati, siamo sereni, consapevoli che grazie a voi ha potuto trovare la serenità nell’ultimo viaggio.
L’avete preso per mano, ci avete presi per mano, lo avete sorretto, capito, istruito. Avete lasciato un po’ del vostro cuore e della vostra umanità in questa casa, e cosa più importante, l’avete lasciato andare, l’avete lasciato camminare da solo quando è stato il momento di farlo.
Non avremo mai parole sufficienti per ringraziarvi, per farvi capire quanto sia stata necessaria non solo la vostra professionalità ma la vostra comprensione e il vostro appoggio.
Un grazie particolare al Dott. Benati, che “da uomo a uomo” come gli ha detto il nonno negli ultimi giorni, è stato in grado di far accettare a lui e a tutti noi la sua malattia.
Grazie a tutti.

Senza Data
Chi nella disperazione ricorre a Voi pensa di essere in colpa per non riuscire a badare da solo al proprio familiare.
Ma poi … appunto arrivano gli Amoangeli, catapultati direttamente dalle nuvole a bordo letto, sì, perché entrano in punta di piedi, non camminano in casa ma pattinano per fare meno rumore, non fanno molte domande, ma confortano i più deboli, quelli a cui non andranno le cure.
Loro entrano nella vita di sconosciuti e fanno la conta di quante persone hanno bisogno di loro e dei loro servizi; a questo la morfina, a questo una pacca sulla spalla, a quest’altra un semplice terapeutico sorriso.
Ne hanno per tutti, indistintamente e puntualmente seguono l’attore principale con amore come se ne conoscessero tutti i film e non trascurano le comparse.
Grazie! Splendide persone! Noi non avremmo saputo come fare, non non avremmo saputo come affrontare tutto questo terremoto senza di voi. Indistintamente, uno per l’altro, a noi non importava chi sarebbe venuto, ma sareste venuti!
Grazie per essere stati onesti con noi. Grazie per averci spiegato quello che non volevamo capire.
Grazie per esserci stati fino alla fine.
A Voi…tutta la nostra stima, la nostra riconoscenza, tutto il nostro profondo rispetto per la vostra missione.
Grazie per averci aiutati nel cammino verso il traguardo, di averlo fatto senza colpi di scena che ci sarebbero rimasti impresso per l’eternità, grazie per non dimenticare che quello che soccorrete non è solo un essere umano (che già sarebbe tanta roba), ma è un padre, una madre, un figlio, un’anima, un amico, un Valore Aggiunto nella vita di altri.
Infinitamente riconoscenti ma speranzosi nel contempo di non doverVi più chiamare.

Senza Data
A pochi giorni dalla scomparsa di ________, i miei figli ed io ci sentiamo di esprimere a tutti voi dell’Associazione AMO la nostra gratitudine e riconoscenza.
Ci avete aiutati con professionalità, rispetto ed umanità ad affrontare e accettare il momento più difficile che la nostra famiglia fino ad ora abbia dovuto affrontare.
Un grazie speciale ad Alessandro, Elena e al Dott. Benati per aver accompagnato ________ nelle sue ultime ore di vita con dedizione e sensibilità.

Senza Data
Con questo breve scritto desideriamo ringraziarvi profondamente per il vostro aiuto professionale, ma soprattutto per la vostra sensibilità, saggezza e per il vostro esserci nei momenti più difficili della malattia di papà. Lui vi ha accolti come foste della nostra famiglia; ricordate, quando avevate finito il vostro lavoro, la sua frase rivolta a mia mamma “Gli hai fatto il caffè?”. Frase che era solito dire proprio quando venivano a trovarlo parenti o amici, come voi siete riusciti a diventare per lui.
Senza di voi non ce l’avremmo fatta ad esaudire la volontà di nostro papà che diceva sempre “Voglio morire a casa mia, nel mio letto”. E’ solo grazie a voi che ce l’abbiamo fatta e viviamo sereni, con la coscienza a posto per essere riusciti, anche se esausti dopo mesi di notti in bianco, a rispettare la sua volontà.
Scusateci se alle volte, presi dall’esasperazione, dalla preoccupazione o dal panico a vedere nostro papà soffrire in quel modo, non riuscivamo a mettere in pratica le vostre direttive o addirittura a volerle cambiare o contestare, ma eravamo trovo apprensivi e non del tutto lucidi.
Vi ringraziamo ad uno ad uno. Vi auguro che quello che fate con tanto amore, cuore e dedizione vi sia contraccambiato in cose belle e positive alla vostra vita di tutti i giorni.
Grazie ancora di cuore!

Senza Data
Non ci sono parole, solo un sincero grazie per la generosità con cui vi dedicate ad accompagnare i malati ed i loro cari attraverso un percorso nel quale, altrimenti, non sarebbero in grado di orientarsi.
Grazie di cuore.

Senza Data
All’Associazione AMO e in particolare coloro che hanno conosciuto e curato la nostra cara mamma con amore, compassione e simpatia, GRAZIE di cuore perché avete saputo donare attenzione a lei come persona e di cui lei vi era molto riconoscente.
Con affetto.

Senza Data
A tutti gli operatori dell’Associazione AMO Baldo Garda
Un grazie di cuore per esserci stati accanto in modo attento e premuroso e per aver accompagnato mio marito in questo breve ma doloroso percorso.
Grazie per ogni singolo momento che gli avete dedicato, per la vostra professionalità e la sensibilità con cui l’avete seguito.
La vostra presenza è stata per noi di grande aiuto e conforto.

Senza Data
Buongiorno cari amici,
perdonatemi l’arroganza nel chiamarvi “amici”, ma la vostra amicizia l’avete dimostrata in innumerevoli occasioni durante un semestre di cure verso la mia adorata ________.
Non voglio elencare i vostri meriti perché sarebbero infiniti, ma solo per ringraziarvi per tutto quello che avete fatto per la mia cara ________. Una cosa su tutte: le avete regalato sei mesi di vita vivibile.
Sono certo che presto ci incontreremo per darmi la possibilità di ringraziarvi ad uno ad uno.
Un grande abbraccio e ancora GRAZIE.

Senza Data
Carissimi Associazione AMO Baldo Garda,
io e la mia famiglia volevamo ringraziarvi per tutte le cure amorevoli che avete prestato a mio fratello ________.
Non ci sono parole per ringraziarvi di quanto avete fatto per lui e per tutta la famiglia. Senza il vostro aiuto, il vostro sostegno e la vostra presenza quotidiana, né io né loro saremmo mai stati in grado di affrontare tutto questo.
Siete entrati in casa mia in punta dei piedi, con rispetto, educazione e una sensibilità di cui pochi al mondo sono capaci e, giorno per giorno, vi siete rivelati quegli angeli che in realtà siete.
Se non fosse per voi ora non avremmo questa serenità, questa pace nel cuore, consapevoli di aver fatto tutto quello che ci era possibile fare.
Ci avete aiutato a prenderci cura di una persona per noi speciale. Ci avete insegnato ad affrontare un cammino dove non c’era luce, ad indicarci la via.
Purtroppo molte famiglie, come la mia, imparano a conoscervi solamente nel momento del bisogno, quando magari sarebbe doveroso sostenervi prima della reale necessità.
E’ un impegno mio e dei miei familiari aiutarvi e sostenervi da oggi in avanti nel modo che ci è possibile, partecipando attivamente ai vostri eventi solidali.
Vorrei ringraziarvi tutti personalmente e spero che questo possa accadere il prima possibile.
Un abbraccio di cuore a tutti voi.

Senza Data
Questi ultimi mesi sono stati difficili e dolorosi, ma non avremmo potuto superarli senza il vostro aiuto, carissimi amici dell’associazione AMO, voi splendide persone che ogni giorno andate incontro a quest’umanità sofferente e spesso dimenticata da molti, mettendo a disposizione i doni che, non a caso, Dio ha pensato per voi.
Se chiudiamo gli occhi ci sembra di vedervi: siete al capezzale di un ammalato, lo state medicando, lo state incoraggiando, lo fate sentire meno solo, lo state accarezzando, lo state amando…
Siete davvero meravigliosi!
Per questi motivi, e per quelli che abbiamo nel cuore, desideriamo che giunga ad ognuno di voi il nostro abbraccio, la nostra riconoscenza, il nostro affetto, il nostro grazie per non averci lasciti soli.
Grazie per averci voluto bene.

Senza Data
Un grazie a tutti per l’affetto dimostrato nei nostri confronti.
E’ un periodo doloroso per noi, doversi separare dalla parte migliore di noi stessi è una sofferenza e poi, la vita così arrogante che va avanti come se nulla fosse accaduto. Ma grazie al vostro affetto e sensibilità abbiamo affrontato questo dolore in modo meno opprimente e diviso con voi. ________ è speciale, come speciale è la serata per lui e a chi gli vuole bene. Vi abbraccio tutti.Un grazie particolare al Dottor Vantini e al gruppo dell’AMO per la professionalità e l’umanità nei confronti di ________.
Grazie.

Senza Data
Volevamo ringraziarvi per tutto ciò che avete fatto per il mio ________, per averlo seguito sempre con amore e per averlo fatto star “bene” nel periodo che era a casa con noi.
Siete stati i suoi angeli e anche i nostri.
Vi saremo sempre grate.